Il festival “Rovinj Spring jazz”, avviato nel 2009,  si svolge solitamente a marzo nell'area del CMM e arricchisce l'offerta culturale della città al di fuori della stagione turistica.
L'obbiettivo della manifestazione è quello di promuovere la musica jazz e in particolar modo i musicisti croati e le loro opere,  sia che si tratti di uscite discografiche che  di pubblicazioni letterarie specializzate, come è stato per  Davor Hrvoj, con il libro "Jazz connections  "(2011) e  l'autobiografia di Boško Petrovic,«Život kao Jam Session» (2012). In programma anche  concerti   imperdibili di eminenti musicisti stranieri.
Di grande interesse anche i numerosi eventi collaterali ai concerti, quali  mostre fotografiche («Crtice iz jazz svijeta» di Hrvoj Davor), ed in genere, qualsiasi forma di espressione che possa educare al mondo del jazz.
Tra i musicisti che hanno partecipato alle precedenti edizioni troviamo:

Jazz Ex Tempore Orchestra, Matej Ocvirk & Jazz Trio, Steve Turre Quartet, Serge Lopez Trio, Kristian Terzić Sextet, Ludovic Beier, Loulou Djine & Damir Kukuruzović Gipsy Jazz Quartet, Tammy McCann Quartet, Sugar Blue Band, New Deal, Michele Hendricks Quintet, Ratko Zjača & Simone Zanchini ZZ Quartet, Voices of Nature, Denis Razz-Up Close & Personal Quartet, Eric Alexander / Jim Rotondi Unit, Gino Sinton's VoCello, Little Boy with a Big Heart – Lela Kaplowitz & Friends (The music of Boško Petrović).

Rovinj Spring Jazz – 10 anni al servizio della realizzazione di un nobile obiettivo
In silenzio, senza stravaganze ed eccessi che di solito portano alla popolarità, ma in modo perseverante, serio e saggio, il festival Rovinj Spring Jazz con i propri programmi già da un decennio arricchisce l’offerta culturale di Rovigno, dell’Istria e della Croazia. Proprio tale aspetto di promozione della cultura è la cosa più importante che offre questa manifestazione, in primo luogo ai cittadini di Rovigno, e quindi a tutti i visitatori della città che vi arrivano in gran numero. Molti di loro assistono al festival poiché in tale periodo si trovano in città, tanti altri arrivano appositamente per il Rovinj Spring Jazz. A questo festival si esibiscono complessi stilisticamente eclettici, ed è importante pure l’aspetto educativo. Oltre ai concerti, nell’ambito di questo festival l’organizzatore allestisce mostre, organizza presentazioni di album jazz e di libri, tavole rotonde. Per i giovani fino a 18 anni l’entrata ai concerti è gratuita.
Il programma collaterale della X edizione comprenderà una mostra fotografica e uno spaccato multimediale dello sviluppo del Rovinj Spring Jazz attraverso tutti gli anni di attività, le forme informali di nozioni sul jazz, vendita d’occasione e promozione di CD di esecutori jazz croati…
Prestigiosi jazzisti mondiali, tra i quali Steve Turre, Eric Alexander, Jim Rotondi e Michele Hendricks hanno arricchito con le proprie esibizioni il Rovinj Spring Jazz. Ma oltre alla presentazione della scena jazz mondiale, particolare attenzione è stata data alla presentazione dei musicisti jazz croati, spesso in formazioni internazionali. Tra i musicisti che si sono esibiti finora troviamo Zdenka Kovačiček,Tamara Obrovac, Jasna Bilušić, Lela Kaplowitz, Darko Jurković Charile, Matija Dedić, Ratko Zjača, Kristian Terzić ed Elvis Stanić, e spesso anche quelli non affermati che hanno avuto l'occasione di farlo, dimostrando di avere talento e raggiungendo una carriera di successo. Proprio per questo motivo il decimo anniversario del festival sarà dedicato alla scena jazz croata.
Con fragorosi consensi, il pubblico nello splendido ambiente del Centro multimediale saluta tutti i musicisti, e all'organizzatore, al UPA della Città di Rovigno e a Dubravka Svetličić la quale è lo spiritus movens del festival, comunica che il loro impegno è degno di lode.
Davor Hrvoj

Partner